Liposcultura gambe

Delle gambe tornite e attraenti sono estremamente importanti per l’immagine di entrambi i sessi: uomini e donne. Se la natura è stata… poco generosa con voi, potete comunque correre ai ripari e ottenere delle bellissime gambe grazie alla chirurgia estetica, mediante la liposcultura delle gambe. Si tratta di una procedura della chirurgia estetica minimamente invasiva eseguita su specifiche zone del corpo al fine di rimuovere in modo sicuro l’eccesso delle cellule di grasso, e altre impurità inestetiche.

Poiché la procedura della liposcultura utilizza un tubo molto piccolo per l’aspirazione dei depositi indesiderati di grasso, le cicatrici che risulteranno dall’intervento sono minime. Le incisioni fatte per inserire il tubo guariscono in fretta a causa delle dimensioni ridotte, quindi la maggior parte dei pazienti non mostra alcun segno dell’avvenuto intervento di chirurgia estetica.

Un altro vantaggio della liposcultura alle gambe è inoltre dato dal minimo disagio sperimentato dal paziente sia prima, che durante o dopo la procedura. Le tecniche utilizzate in liposcultura lasciano un minimo di ecchimosi e pochissimo dolore immediato, consentendo un rapido ritorno alle normali attività quotidiane.

Poiché questa procedura utilizza l’anestesia locale, la liposcultura alla gambe, potrebbe attrarre tutti coloro che non vogliono essere sottoposti ad anestesia generale durante l’intervento chirurgico. Tale tecnica ha dimostrato di essere particolarmente efficace per rimodellare cosce, polpacci e depositi di grasso sgradevoli. Per coloro per i quali l’esercizio fisico e la dieta si sono dimostrati inefficaci nel trattare gli eccessi dei depositi di grasso sulle gambe, la liposcultura offre il vantaggio immediato di una gamba più scolpita e definita, senza cicatrici o dolore.

Con la liposcultura delle gambe, possono essere rimossi fino a 15 chili di grasso corporeo: molti pazienti optano per la tecnica soprattutto per il fatto che i risultati della chirurgia sono evidenti nel brevissimo termine, senza dover aspettare giorni o settimane, e senza bisogno di farmaci per il dolore.