Mini lifting facciale

Il lifting è stato introdotto agli inizi del 1900 e consisteva in una piccola incisione vicina all’orecchio, in cui veniva raffermata la pelle dopo che ne era stato rimosso l’eccesso. I progressi sistematici nel corso degli anni hanno migliorato questa tecnica di base, con un’esplosione di ulteriori sotto procedure più specifiche, come ad esempio il mini-lifting. Il mini-lifting consiste in una incisione poco appariscente, è meno rischiosa, guarisce più velocemente, provoca meno gonfiore e fornisce un più rapido ritorno al lavoro di un lifting standard. Si può tranquillamente e prevedibilmente ripetere la procedura dopo alcuni anni per dei ritocchi puntuali, e non interferisce con la possibilità di avere un lifting standard o completo in un momento successivo.

Chi è il candidato ideale ?

È abbastanza semplice determinare chi possa essere un candidato ideale per questa procedura. Concentrandoci sulle sole sulle quattro aree principali che prevedibilmente possono essere migliorate o addolcite con il mini-lifting, tracciamo i seguenti profili: pelle cadente e in eccesso limitata alle guance, alla linea della mascella, al solco naso-labiale e pelle pendente dalle palpebre superiori e laterali. Ricordate che gli angoli della bocca – così come la pelle in eccesso presente nelle pieghe e i “cerchi di venere” presenti sul collo – non possono essere migliorati significativamente con il mini-lifting.

La procedura

Prima del trattamento verrà eseguita una anestesia locale per via endovenosa. L’incisione viene progettata su misura per trattare al meglio le specifiche aree da migliorare, ma generalmente si segue la linea temporale all’interno dei capelli fino al bordo superiore dell’orecchio e giù fino al suo lobo. Non si estende invece dietro l’orecchio o giù per il collo: un importante vantaggio del mini-lifting rispetto a quello completo.

Tramite l’incisione, qualsiasi eccesso di grasso viene rimosso per mezzo della liposuzione. Il recupero è rapido grazie ad una combinazione di fattori quali: medicazioni minime, meno disturbi dei tessuti facciali, meno gonfiore, meno lividi, e una migliore preparazione del paziente nella post cura operatoria.