Trattamento chirurgico varici

Le varici sono delle vene di piccole dimensioni che si trovano appena sotto la pelle e che spesso si irradiano da un punto centrale. Sebbene la loro causa specifica sia parzialmente sconosciuta, è noto che esse siano in qualche modo legate a dei problemi di circolazione sanguigna. Qualsiasi condizione o attività che mette sotto pressione le vene delle gambe (ad esempio, l’aumento del peso e lo stare seduti o in piedi per lunghi periodi di tempo), possono contribuire al loro sviluppo.

Nelle donne, le varici compaiono spesso durante la gravidanza o in seguito all’assunzione della pillola anticoncezionale. Poiché le varici sono davvero antiestetiche, è possibile procedere a dei trattamenti chirurgici per la loro rimozione e di quella dei capillari, come i trattamenti laser.

Quali sono alcuni dei vantaggi più comuni dei trattamenti laser?

Il laser viene utilizzato per indirizzare e distruggere selettivamente la colorazione rossa delle teleangectasie, che di solito appaiono vicino alla superficie della pelle, senza danneggiare il tessuto circostante. La procedura è relativamente veloce, e non è necessaria l’anestesia. Dopo il trattamento, la pelle può essere notevolmente più uniforme e naturale in apparenza.

Come viene eseguita la rimozione laser?

In primo luogo, il medico o un assistente pulisce la zona interessata e rimuove gli oli dalla pelle. Successivamente, emette brevi, ma intense emissioni di luce laser per rimuovere i vasi sanguigni superficiali a livelli controllati di penetrazione.

Quanto dura la procedura?

La quantità di tempo è variabile da 15 minuti a un’ora, a seconda delle dimensioni della zona da trattare, come pure la gravità del problema. Generalmente, più di un trattamento può essere necessario per ottenere i risultati desiderati.

Avrò bisogno di stare in un ospedale?

L’uso del laser è di solito eseguito in uno studio medico, e una degenza in ospedale non è necessaria.

Quanto dolore si avverte?

Si può sentire un leggero bruciore o sensazione di bruciore, non appena il laser penetra nella pelle. Tuttavia, il dolore è minimo e non necessità di anestesia. Molti pazienti paragonano la sensazione ad un elastico che scatta sulla pelle.